Taglio di faggi sul Cervati, forestale sequestra 110 ettari di bosco a Piaggine

Infante viaggi

110 ettari di bosco sul monte Cervati ricadenti nel Comune di Piaggine, in località Temponi e piano degli Zingari, sono stati posti sotto sequestro dalle giubbe verdi perché alcuni uomini stavano tagliando faggi senza le dovute autorizzazioni. Inoltre, due persone, titolari della ditta che stava lavorando al taglio, sono state denunciate. E’ il resoconto del lavoro svolto dal personale del corpo forestale dello Stato dell’ufficio di coordinamento di Vallo della Lucania. Sul monte Cervati a circa 1400 metri di altitudine dove il faggio trova il proprio habitat ideale, hanno accertato che, su terreno di proprietà comunale, era in corso il taglio di un bosco di faggio.

  • assicurazioni assitur

Le indagini condotte, le acquisizioni documentali raccolte e infine le verifiche in campo, hanno consentito di accertare che le attività di taglio ed utilizzazione boschiva venivano eseguite senza le necessarie autorizzazioni. I forestali hanno quindi sequestrato la faggeta per una superficie di 1.100.00 metri quadri oltre al materiale già tagliato per un totale di circa 1.000 quintali. Inoltre, le giubbe verdi hanno denunciato all’autorità giudiziaria due persone di 41 e 46 anni, titolari delle ditte boschive che eseguivano i tagli, che dovranno rispondere a vario titolo dei reati di taglio boschivo non autorizzato, danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali di una zona di alto pregio ambientale. Il corpo forestale dello Stato fa sapere «di essere quotidianamente impegnato a preservare e difendere il patrimonio boschivo del Cilento, e a controllare la gestione dei boschi, affinché si rispetti la vocazione e la destinazione naturale delle aree e siano puniti gli interventi in contrasto con gli strumenti di pianificazione e gestione del territorio».

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro