Finisce con auto nel torrente, procura di Sala Consilina apre inchiesta

Infante viaggi

E’ stata aperta un’inchiesta dalla procura di Sala Consilina sull’incidente che il 1 giugno ha visto coinvolta Maria Valitutti, di Teggiano. La donna (52 anni) percorre a bordo di una Fiat seicento la Sp 39 che collega Teggiano al comune di Polla quando nei pressi della frazione Prato Perillo di Teggiano perde il controllo del veicolo finendo in un torrente. Un impatto tremendo che procura alla donna diversi gravi traumi. Soccorsa immediatamente dai sanitari del 118, viene trasportata prima al luigi Curto di Polla ma, poi, i medici resisi conto della gravità delle ferita predispongono il trasferimento al Ruggi D’Aragone. Quì la donna subisce un delicato intervento chirurgico rischiando anche la vita ma adesso i medici fortunatamente la dichiarano fuori pericolo.

Un giorno maledetto quello del 1 giugno. Su quell’arteria, infatti, si sono verificati numerosi incidenti per fortuna non gravi. Diversi automobilisti, infatti, perdono il controllo della propria auto. Intanto la figlia della 52enne rimasta ferita nell’incidente chieda chiarezza: «Chiedo a chi è responsabile della vicenda di farsi avanti senza perdere tempo». I carabinieri, infatti, sarebbero al lavoro da giorni alla ricerca di un camion che avrebbere sversato olio sull’asfalto causa, probabile, del grave incidente.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata   

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro