Camerota, Fare Verde Cilento: «Rubati cancelli nelle grotte preistoriche a Cala del Cefalo» (FOTO)

Infante viaggi

L’associazione ambientalista Fare Verde Cilento ha diramato una nota stampa in cui spiega che durante una passeggiata nelle aree protette del Parco i soci si sono accorti della scomparsa di un grosso cancello di ferro all’ingresso di una grotta preistorica sotto le falesie della Cala del Cefalo a Camerota.

«Questo accade nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano dove i valori naturali e culturali sono, o meglio dovrebbero essere, sottoposti a sorveglianza e tutela per legge. Sono molti i ripari lungo le rupi costiere della Cala – spiega Fare Verde – dove uomini antichissimi vivevano, ma solo alcuni sono stati chiusi da cancelli con il Progetto Life Natura 2000, lasciando tuttavia un’apertura sopra di essi per permettere alle colonie di chirotteri e rondini di montagna, protetti da Direttive europee, di entrare e uscire comodamente».

  • Vea ricambi Bellizzi

«Alla grotta si accede dal posteggio auto al km 5,300 della provinciale, dirimpetto al lido balneare El Caribe. I cardini sono stati tagliati probabilmente di notte mentre il robusto cancello portato via con un mezzo pesante, le cui tracce sono ben visibili sul terreno che conduce alla grotta. Abbiamo naturalmente allertato i carabinieri di Camerota – conclude l’associazione – che sono subito giunti a verificare il fatto, e ha allo stesso tempo denunciato la sottrazione di un bene pubblico alla Regione, al Parco e al  Comune nel cui demanio è avvenuto il fatto».

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro