• Home
  • Cronaca
  • Cilento, accoltellarono 35enne: aggressori fuori dal carcere

Cilento, accoltellarono 35enne: aggressori fuori dal carcere

di Redazione

Concessi gli arresti domiciliari ai due aggressori di Florigi Cantalupo (nella foto), il 35enne agropolese accoltellato nella notte tra l’11 e il 12 agosto scorso in via Bovio, ad Agropoli. Antonello D’Ambrosio e Giovanni Aluotto, rispettivamente di 20 e 19 anni, difesi dagli avvocati Antonio Cammarano e Pietro De Rosa hanno lasciato così il carcere di Vallo dopo un mese di detenzione. Lo riporta La Città di Salerno. Il tribunale del Riesame ha accolto la richiesta di attenuazione della misura cautelare. Intanto migliorano le condizioni di Cantalupo, che è stato trasferito dall’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, a quello di Campolongo, ad Eboli: qui il giovane sta seguendo un percorso di riabilitazione motoria da alcuni giorni, per recuperare tutte le funzionalità. L’aggressione avvenne il mese scorso in una delle arterie secondarie del centro cittadino: mentre percorreva via Bovio, l’auto condotta da Florigi, che trasportava un amico e due amiche, fu superata dallo scooter guidato da D’Ambrosio che aveva dietro di sé una ragazza con una stampella. Nell’effettuare il sorpasso, la stampella avrebbe colpito lo specchietto retrovisore dell’auto di Cantalupo, che accostò per vedere se fosse accaduto qualcosa; così fece anche il conducente dello scooter. Volarono parole grosse e qualche spintone: il giovane alla guida dello scooter tornò a casa sua, che si trova nei pressi del luogo dell’aggressione, per prendere un coltello. Quindi tornò nei pressi del luogo del sinistro, con l’amico 19enne, e in un vicolo aggredì Cantalupo.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019