• Home
  • Cronaca
  • Rifiuti speciali a Montesano sulla Marcellana, sequestrati quindicimila mq: due denunce

Rifiuti speciali a Montesano sulla Marcellana, sequestrati quindicimila mq: due denunce

di Biagio Cafaro

I carabinieri del nucleo operativo ecologico di Salerno, agli ordini del capitano Giuseppe Ambrosone, hanno sequestrato un’area di circa quindicimila metri quadrati a Montesano sulla Marcellana. L’area in cui sono stati apposti i sigilli di sequestro costituisce un ampio piazzale di pertinenza di una nota attività imprenditoriale del luogo.

Rifiuti speciali L’area era abitualmente adibita a stoccaggio di materiali, deposito e parcheggio di macchine operatrici del campo edile, con annesso impianto di frantumazione inerti. A dar maggiori preoccupazioni considerevoli quantitativi di rifiuti speciali, come rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione come miscele bituminose, miscugli di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche, plastica ferro e legno.I rifiuti speciali sono stati illecitamente depositati nell’area sottoposta a sequestro, tra l’altro il materiale era depositato direttamente sul terreno, senza sistema di raccolta e regimentazione delle acque, e completamente esposto agli agenti atmosferici.

Tra gli altri particolari, i carabinieri hanno accertato che l’attività aveva effettuato lo stoccaggio abusivo dei rifiuti speciali in assenza della prescritta autorizzazione, in violazione della normativa ambientale.

Due denunce Oltre al sequestro del terreno di circa quindicimila mq interessata dal deposito complessivo di una considerevole quantità di rifiuti speciali, è stato messo sotto sigilli anche l’annesso impianto di frantumazione inerti. Immediata è stata anche la denuncia in stato di liberta del legale rappresentante dell’impresa e il proprietario del terreno  per le violazioni penali emerse nel corso del controllo, ovvero per la violazioni dell’articolo 256, attività di gestione di rifiuti non autorizzata  del D. L.vo 152/2006 Codice dell’Ambiente. 

foto archivio

©


©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019