Gelbison: prima vittoria stagionale al “Morra” battuto il San Felice con un gol di Esposito

Infante viaggi

La Gelbison sfata finalmente il tabù del “Morra” e dopo tre sconfitte riesce a vincere la prima gara casalinga di questa stagione battendo per 1 a 0 il San Felice Gladiator. Gara dominata dai rossoblu ben oltre lo striminzito risultato finale, il San Felice, infatti, si è fatto notare soltanto nel finale quando i vallesi sono rimasti in 10 a seguito dell’espulsione di Sica.
L’inizio del match è tutto di marca Gelbison, la squadra di Alessandro Erra prova subito a chiudere gli avversari nella propria metà campo e già al minuto 8 Grimaudo potrebbe segnare, ma da buona posizione calcia a lato. Un minuto dopo la Gelbison reclama un rigore per atterramento in area di Tedesco apparso ai più abbastanza netto, ma l’arbitro decide di sorvolare. Al 43° la rete del successo della Gelbison. Passaro mette dalla destra un cross perfetto per Esposito che di testa batte il portiere ospite. Nella ripresa Sica prende il posto di Tedesco e la partita, fino a quel momento piuttosto moscia anche a causa del grande caldo, improvvisamente diventa bella. Al 18° lo stesso Sica scambia con Esposito. Quest’ultimo tira a botta sicura ma Munao (ex calorosamente salutato all’inizio della ripresa dai supporter locali) si salva deviando di piede in angolo. Al 22° ottimo cross di Di Filippo ma Sica da buona posizione spara alto. Un minuto dopo ancora l’ottimo Sica si fa respingere in angolo un tiro ravvicinato. Al 36° Esposito lascia partire un tiro da circa 30 metri la palla colpisce la parte alta della traversa. Al 38° Sica semina tre avversari e dopo un contatto col portiere va a terra reclamando il calcio di rigore. L’arbitro non solo non concede il penalty ma ammonisce e poi espelle la punta vallese a seguito delle reiterate proteste. Con la Gelbison ridotta in 10 finalmente si fanno vedere gli ospiti e al 41°, dopo un batti e ribatti in area, De Falco da ottima posizione non inquadra la porta. Al 43° Liccardi di testa mette di un soffio a lato un cross dalla destra. I minuti di recupero si segnalano solo per una mini rissa tra i calciatori in campo davanti alla panchina degli ospiti;  la partita senza più sussulti finisce con la vittoria della Gelbison per 1 a 0.
Seconda gara con Erra in panchina e seconda vittoria della società vallese a testimonianza dell’ottimo feeling del mister di Coperchia con l’ambiente cilentano. La gara odierna regala alla Gelbison tre punti e la serenità necessaria per affrontare un campionato che sembrava incanalato verso una stagione da incubo. Da segnalare, infine, sulla gara di oggi, la pessima performance dell’arbitro signor Achille Simiele di Albano Laziale, onestamente totalmente inadeguato ad arbitrare in queste categorie.

Tabellino Gelbison – San Felice Gladiator 1- 0.

  • Vea ricambi Bellizzi

Gelbison: Carotenuto, Di Filippo, Pezzullo, Santonicola, Ruggieri, Fariello, Passaro (76’ Torraca), Camorani (66’ Aufiero), Esposito, Tedesco (61’ Sica), Grimaudo. A disp. Nappi, Criscuolo, Vitolo, Brunetti, Vassallo, Maiese. All. Erra.
Gladiator: Munao, Ferraro, Oriente, Barone (74’ Santaniello), Ferrara, D’Esposito, Franchini (56’ Mele); Bonavolontà, Liccardi, Di Leva (37′ pt De Falco), Prisco. A disp: Stinga, D’amato, Degli Innocenti, Correale, Carfagno, Puccinelli. All. Di Somma
Arbitro: Achille Simiele di Albano Laziale; 1°ass. Robusto di Foggia, 2°ass. Rega di Bari
Rete: 44′ Esposito
Note: espulsi Sica e D’Esposito; ammoniti Camorani, Di Filippo; spettatori 500 circa (50 ospiti).

 

© Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro