Lotta alla criminalità a Capaccio, blitz polizia lungo litorale. De Iesu: «Intensificheremo controlli periodo estivo»

Infante viaggi

«Contrastare ogni forma di illegalità attiva sul territorio in particolare il dilagare di furti e rapine in appartamenti». E’ questo l’obiettivo del piano anticrimine messo a punto all’indomani del tavolo tecnico convocato dal prefetto Gerarda Pantaleone su nota del primo cittadino di Capaccio Italo Voza.  Nel merito il questore di Salerno, Antonio De Iesu ha disponsto un’intenso piano di lotta alla microcriminalità: controlli a tappeto in particolare in quelle aree legate alla malavita locale e a gruppi di stranieri che con l’aiuto di basisti locali s’introducono, specie nelle ore notturne, nelle abitazioni private per compiere furti e rapine.

I controlli sono scattati anche in seguito ad alcuni incendi appiccati in alcune case vacanza tel territorio capaccese ed effettuati con la collaborazione del reparto di prevenzione anti crimine di Campania e Basilicata. In particolare gli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Battipaglia insieme ai poliziotti del reparto anticrimine hanno compiuto dal 10 al 12 giugno controlli in zone segnalate da alcuni cittadini: 228 persone sentite, tra queste 37 con precedenti penali e 157 veicoli passati al setaccio. Inoltre sono state contestate 18 infrazioni al codice della strada con una denuncia e quattro fermi amministrativi.

  • assicurazioni assitur

La questura al termine di questa prima importante operazione fa sapere che in seguito agli importanti risultati di prevenzione ottenuti intensificherà ulteriormente i controlli in vista del periodo estivo soprattutto lungo la fascia costiera, area più soggetta a episodi di criminalità.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro