Successo per gli azzurri nella Superfinal della coppa Len di nuoto di fondo a Castellabate

Incetta di medaglie per gli azzurri nella Superfinal della Coppa Len di Nuoto di Fondo a Castellabate. Gli atleti della Nazionale italiana, sotto lo sguardo attento del Ct Massimo Giuliani, hanno tinto d’azzurro il Cilento. Ad alzare la coppa continentale è stato Andrea Bianchi.  Al secondo posto nella classifica generale del circuito si è piazzato l’ungherese Mark Papp, al terzo l’italiano Dario Verani. Il tricolore protagonista anche nella categoria femminile. La coppa è stata vinta da Arianna Bridi. Secondo posto per la fondista polacca Natalia Charlos, terzo per l’italiana Nicole Cirillo. I fondisti azzurri sono stati gli assoluti protagonisti anche della prova di tappa, sommatoria finale delle due gare di 10 km e 5 km a cronometro. Tra gli uomini, si è confermato il diciannovenne spezzino Andrea Bianchi. Secondo classificato l’ungherese Mark Papp e terzo sul podio Alberto Brumana. Tra le donne, invece, è stata la diciottenne trentina Arianna Bridi ad aggiudicarsi la sesta ed ultima tappa del circuito europeo del nuoto in acque libere. Secondo posto per Natalia Charlos e Giulia De Fusco. Nella singolare prova a cronometro di 5 km ha stravinto, tra gli uomini, Andrea Bianchi. A completare il podio della 5 km Francesco Bianchi e Mathias Schweinzer. Tra le donne, è stata Arianna Bridi a stravincere la prova a cronometro. Alle sue spalle la polacca  Natalia Charlos e Ludovica Galli. Nel pomeriggio, invece, protagonisti gli atleti juniores nella 5 km della Coppa Comen (Coppa del Mediterraneo). Ha vinto Emanuele Russo tra gli uomini, seguito da Christian Faè e Hatyhem Mbarki. Tra le donne, invece, ha trionfato la francese Lisa Pou. Alle sue spalle Giulia Arfellini e Sveva Schiazzano. Nella classifica a squadra maschile ha vinto l’Italia (23 punti), seguita dalla Tunisia (14 punti) e dall’Israele (13 punti). Nella classifica a squadra femminile trionfo per l’Italia (21 punti), seguita dalla Francia (19 punti) e dall’Israele (15 punti). «Il Cilento, con il suo mare cristallino, – ha sottolineato il presidente regionale della Fin, Paolo Trapanese – si presta ad ospitare questi grandi eventi natatori». Soddisfazione espressa anche dal consigliere al Turismo di Castellabate, Carlo Montone: «Siamo orgogliosi di aver ospitato questo evento internazionale. Lo sport è un grande strumento di promozione per Castellabate e per il Cilento». Coordinatori locali della tappa Giovanni Pisciottano e Carlo Ferraioli, rispettivamente delle associazioni Punta Tresino e Blue Team Stabiae. «Abbiamo dimostrato che il Cilento può ospitare grandi eventi. – hanno sostenuto Pisciottano e Ferraioli. – Siamo orgogliosi e ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato insieme a noi». Le due competizioni sportive sono state organizzate dalla Lega Europea del Nuoto, dalla Confederazione Mediterranea del Nuoto e dalla Federazione Italiana Nuoto.  L’evento ha goduto, inoltre, dei patrocini dell’Esercito Italiano, Regione Campania, Provincia di Salerno, Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Comune di Castellabate, Ussi Campania, Centro Sportivo Italiano, Legambiente e Fondo Ambiente Italiano.