Donato Pica scrive al commissario dell’Asl Bortoletti in merito alla chiusura del Saut di Casaletto Spartano

Il Piano attuativo sanitario dell’Asl Salerno prevede la soppressione dei presidi Saut di Casaletto Spartano, Gioi, Bellosguard e Piaggine, tutti comuni salernitani. Già abbiamo dato notizia delle proteste del sindaco di Gioi, Salati e del pd di Policastro. Ora è la volta del consigliere regionale Donato Pica il quale ha scritto al commissario straordinario dell’Asl di Salerno, Maurizio Bortoletti, a proposito della chiusura del Saut di Casaletto Spartano.

Di seguito la lettera:

                        Il Piano attuativo dell’ASL di Salerno, presentato il 30 giugno u.s., prevede la soppressione del preesistente SAUT di Casaletto Spartano nell’area del Golfo di Policastro. Il territorio interessato presenta particolari caratteristiche geo-morfologiche, tali da richiedere un’attenzione maggiore per le comunità dell’interno più distanti dalle sedi ospedaliere.
                       Sul piano generale, la caratterizzazione geografica e la rete dei collegamenti della nostra Provincia sono fattori prioritari che inducono a riflettere su una possibile riprogrammazione degli interventi a farsi soprattutto per quanto attiene l’urgenza e l’emergenza che nel rispetto dei parametri di spesa debbono essere capillari ed immediate nel mentre l’elezione e la specialistica rispondono a criteri oggettivamente diversi.
                       Mi permetto pertanto segnalare alla S.V. l’opportunità di un ampio confronto per la definitiva organizzazione della rete assistenziale provinciale che riesca a considerare le specificità di aree fortemente urbanizzate o di frontiera come appunto Cataletto Spartano e gli altri Comuni limitrofi.

Grato per l’attenzione, resto in attesa di riscontro e porgo distinti saluti.

 

                                                                                                            On.le Donato Pica