Trafugato il cimitero, ladri devastano la cappella del sacerdote

Questa notte i ladri sono tornati a colpire al cimitero comunale di Sant’Arsenio. I malviventi si sono introdotti di notte scavalcando il cancello per portare via del rame. Dal luogo sacro sono scomparsi canali di scolo in rame. La banda si è concentrata principalmente su due cappelle. Una di questa è del sacerdote del paese, don Antonio Breglia. Per portare via quanto più materiale di rame possibile, i ladri hanno distrutto la copertura delle cappelle. Dal tetto infatti sono cadute decine di tegole. Il fatto ha destato non poco scalpore nella cittadina del Vallo di Diano. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della locale stazione che indagano sul caso per cercare di individuare i responsabili. Il rame, probabilmente, sarà venduto sul mercato nero ad alcuni ricettatori della zona.

©Riproduzione riservata