Marito ruba bancomat alla moglie, arrestato 43enne per furto e maltrattamenti

I militari della Stazione di Vibonati, comandati dal maresciallo Cristiano Franco, hanno tratto in arresto T.V. classe 74, originario di Maratea per i reati di furto aggravato e maltrattamenti in famiglia. L’intervento dei carabinieri è scaturito dall’ennesima richiesta di intervento giunta dalla compagna dell’uomo che, stanca delle continue minacce, aveva deciso di denunciarlo, anche perché l’uomo, la sera dell’8 ottobre, gli aveva sottratto il bancomat al sol fine di non farla allontanare dal tetto coniugale.

Tra i diversi motivi che hanno portato all’ennesimo episodio di violenza c’è il figlio della coppia: l’uomo temeva che la donna andando via da casa gli avrebbe negato di vedere il bambino. L’intervento però della scorsa sera da parte dei carabinieri della compagnia di Sapri, consentiva di rintracciare il T.V. che per la condotta tenuta veniva tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato, dovendo rispondere anche del reato di maltrattamenti ai danni della compagna.

L’uomo è stato così sottoposto agli arresti domiciliari; successivamente nel corso dell’udienza presso il Tribunale di Lagonegro, veniva convalidato l’arresto per furto aggravato e l’uomo veniva inoltre sottoposto alla misura di divieto di avvicinamento alla compagna e ai figli della stessa. Intanto gli uomini dell’Arma hanno proceduto ad attivare il piano di sostegno codice rosa, che consente alla donna, vittima in questa vicenda insieme ai suoi bambini, di essere assistita dal personale del centro antiviolenza di Sapri. 

 ©Riproduzione riservata