Segnalazioni dai lettori: «Ripulite le spiagge di Marina di Camerota!»

Giunge in redazione la mail di una lettrice di Marina di Camerota che denuncia lo stato delle spiagge della località cilentana: sporcizia, detriti, cumuli di battitura. «La vergogna è proprio la spiaggia e la spazzatura che non capiamo come mai in questi giorni non è stata ritirata e mi riferisco sopratutto all’umido, oltretutto con l’arrivo del caldo la cosa è veramente insopportabile sia per noi che per la gente che ci onora di venire e spendere».

La segnalazione. Il 29 aprile la lettrice scrive: «Mi rivolgo ancora a Voi per fare la mia ennesima denuncia, anche se oramai noto che pur segnalando disservizi continuamente, niente si muove e niente migliora dal punto di vista pulizia  di questa ex “perla del Cilento”.

Volevo solo fare una considerazione: ma perchè in questi giorni di afflusso turistico abbastanza cospicuo, (ma che comunque è irrivelante perchè anche noi cittadini dovremmo bearci nel godere di questo meraviglioso litoraneo), non si è provveduto a pulire un po’ le spiagge pubbliche o comunque liberarle da molti detriti, tanto che fatichi a camminare, in modo di dare un’ immagine diversa di Marina di Camerota.

Perchè guardi la televisione e noti che nelle altre spiagge d’Italia (almeno da Roma in su) tutto è già in ordine, pulito e pronti per accogliere anche i pochi turisti che da ora in poi, almeno fino al clou dell’estate, porteranno soldini alle casse dei vari Comuni?

Perchè a Marina di Camerota questo non succede, ma che figura e con che faccia riceviamo in questo periodo i turisti? Hanno si pulito un pezzo di spiaggia di fronte alla Madonnina, ma ad opera dei lidi che hanno la concessione estiva, ma come al solito il pezzo (e non è poco) di spiaggia pubblica che va dal Lido del Poggio agli scogli confinanti con la spiaggia di Lentiscelle è un immondezzaio, se si pensa che è dalla fine (per dirne solo una) dell’estate scorsa che proprio al limite della strada ed inizio spiaggia Marina delle barche vi è depositata un cumulo di battitura edilizia, sono mesi che sta li e nessuno si è degnato di rimuoverla eppure tutti dico tutti passano o per fare una passeggiata o per andare al cimitero a far visita ai defunti, possibile che nessuno noti queste cose o tutti girano la faccia x non vedere, e questo non è che un piccolo, diciamo, particolare.

Ma la vergogna è proprio la spiaggia e la spazzatura che non capiamo come mai in questi giorni non è stata ritirata e mi riferisco sopratutto all’umido, oltretutto con l’arrivo del caldo la cosa è veramente insopportabile sia per noi che per la gente che ci onora di venire e spendere».

Scrive ancora il 15 maggio: « Poi leggo che Camerota è l’unico paese del Cilento che non ha preso la bandiera blu, e questo Marina non se lo merita, è un grave segno per l’economia del turismo perchè chiaramente il turista queste cose le va a guardare e di conseguenza fa le sue scelte.

Non mi piace dire di aver ragione non la vorrei proprio in questo caso, ma purtroppo devo constatare che non sono la sola a notare ciò che spesso segnalo.

Spero vivamente che la nuova giunta provveda al più presto a ripristinare ordine e pulizia in questo tanto deturpato paese».

 

Gabriella Montanelli

 

©Riproduzione riservata

 

(photo Luigi Martino)