Dramma a Ferragosto, 48enne si tuffa in piscina e muore

Dramma all’acquafarm. Un indiano di 48 anni è morto a Battipaglia dopo un tuffo in piscina. Secondo la ricostruzione dei testimoni e delle forze dell’ordine, l’uomo si sarebbe gettato in acqua subito dopo aver mangiato. Una congestione fatale gli ha stroncato la vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Battipaglia, diretti dal maggiore Giuseppe Costa, e i sanitari del 118 a bordo di un’ambulanza della Croce Bianca. Il 48enne è morto fra le braccia del fratello. Inutili i tentativi di soccorso. L’indiano, residente nella piana del Sele insieme a tutta la sua famiglia, è morto nonostante i soccorsi e i massaggi cardiaci durati oltre 30 minuti. Dopo un primo esame esterno sul corpo della vittima, il medico legale non ha avuto dubbi: la morte è stata causata da un arresto cardiaco determinato da congestione intestinale.

©Riproduzione riservata