Forte scossa di terremoto avvertita anche nel Salernitano: magnitudo 5.2

0
5

E’ stata avvertita in maniera sentita anche in Campania la scossa di terremoto di magnitudo 5.2 che ha colpito, poco prima delle 20.20, la provincia di Campobasso. Il terremoto sarebbe avvenuto ad una profondità di 9 km. La sala di monitoraggio dell’Osservatorio vesuviano – informa la direttrice, la professoressa Francesca Bianco – è subissata dalle telefonate di cittadini preoccupati. Ampia l’area in cui il sisma è stato avvertito. A Napoli città come nell’entroterra vesuviano, ma anche nelle zone interne dell’Avellinese e del Sannio. «L’abbiamo sentita anche a Salerno città» scrivono i cittadini su Facebook.

Al momento non si hanno notizie di segnalazioni dal Cilento o dal Vallo di Diano. Ai confini sì: Battipaglia ed Eboli l’hanno avvrertita. 

«Verifiche in corso» da parte dei vigili del fuoco in Molise dopo che sono state segnalate «lesioni ad alcuni edifici». Alla Protezione civile sottolineano che al momento non vengono segnalati feriti in conseguenza del terremoto. «È troppo presto ora per dire cosa sia successo, ma grazie a Dio non ci arrivano notizie di danni a persone». Conferma il sindaco di Montecilfone, Franco Pallotta, ai microfoni di Skytg24.

Nei minuti successivi alla scossa forte di magnitudo 5.2, si sono verificate altre scosse di assestamento. Le più forti di magnitudo 2.8, 3.0 e 2.1.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here