• Home
  • Cronaca
  • Fermata una 36enne Marocchina che molestava il suo ex

Fermata una 36enne Marocchina che molestava il suo ex

di Vincenzo Di Santo

 

 

Il 13 gennaio 2011, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Vallo della Lucania, Nicola Marrone, accogliendo la richiesta della locale procura, a firma del pubblico ministero Alfredo Greco, che concordava pienamente con l’attività d’indagine, svolta a seguito di denuncia, dai carabinieri di Centola Palinuro (agli ordini del maresciallo Giuseppe Sanzone), ha emesso l’ordinanza di applicazione della  misura cautelare del divieto di dimora e di avvicinamento alle persone offese, nei confronti di una donna trentaseienne, di origini marocchine, domiciliata in Centola, alla frazione San Nicola.

Nella mattinata odierna, i carabinieri  davano esecuzione al provvedimento, notificandolo alla predetta, poichè ritenuta responsabile di atti persecutori aggravati e continuati, nei confronti del suo ex convivente, e del suo nucleo familiare.

L’attività di indagine ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza sul conto della donna, che a partire dall’agosto 2010, poneva in essere una continua e reitera azione vessatoria nei confronti del suo ex e del suo originario nucleo familiare, a mezzo di minacce, violenze, ingiurie e danneggiamenti, tali da ingenerare in loro un concreto ed effettivo stato di paura, limitativo della propria libertà personale.

Ed è proprio per evitare il pericolo, concreto, che la donna potesse commettere altri delitti della stesa specie di quello per cui si procede, e cioè di stalking, che la competente autorità giudiziaria ha ordinato alla stessa di non avvicinarsi ai luoghi di residenza e abitualmente frequentati dal suo ex fidanzato e dai propri familiari, con divieto di comunicare in qualsiasi modo con gli stessi.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019