• Home
  • Politica
  • A Pisciotta sbarcano i marziani, polemiche sugli accertamenti Ici

A Pisciotta sbarcano i marziani, polemiche sugli accertamenti Ici

di Biagio Cafaro

Un botta e risposta tra amministrazione comunale di Pisciotta e il gruppo consiliare di opposizione ‘Una mano per Pisciotta’ sta caratterizzando la vita comunale del piccolo borgo del Cilento.

Una mano per Pisciotta Nei giorni scorsi il gruppo ‘Una mano per Pisciotta’ ha accusato il comune di voler far cassa a tutti i costi, a partire dall’«aver aumentato l’addizionale Irpef del 60%, introdotto la tassa di soggiorno, tassato illegittimamente fabbricati rurali e introdotto parcheggio a pagamento». Oltre a ciò l’ultima iniziativa dell’amministrazione, ovvero «aver trovato, consultando l’elenco telefonico, ben 740 ‘evasori’ dell’Ici anno 2008». «Non c’è famiglia del comune di Pisciotta che non abbia ricevuto un atto di accertamento – spiegano da ‘Una mano per Pisciotta –. Atti assolutamente illegittimi che disegnano centinaia di onesti cittadini, che hanno regolarmente versato quanto dovuto, quali disonesti evasori».

L’amministrazione Non si è fatta attendere la risposta del Comune indirizzata ai «Cari Marziani di ‘Una mano per Pisciotta’». «L’attuale amministrazione comunale – spiega il Comune con un manifesto – ha ereditato consistenti debiti fuori bilancio. Ha dovuto velocemente istituire una banca dati per i tributi. L’accertamento 2008 è un obbligo di legge e il Comune di Pisciotta non ha fatto fare gli accertamenti a società di recupero come la Soget che operano a percentuale e terrorizzano i cittadini ma ha predisposto un ragionevole accertamento con garbate energie locali».

La risposta ‘da Marte’ all’amministrazione comunale: «Sono due anni che vi sentiamo giustificare la vostra inerzia amministrativa con l’eredità di debiti fuori bilancio. Ci dite che l’accertamento 2008 “non è una scelta discrezionale ma un obbligo di legge”. Non sapevamo che la legge prevedesse l’invio di accertamenti a chi ha regolarmente pagato. Non avete dato mandato alla Soget ma a una società, diciamo a voi più simpatica, la quale, per effettuare accertamenti irragionevoli e ‘contra legem’ invece di operare a percentuale ha voluto tutto e subuto»

«Per colpe vostre presenti e passate, Pisciotta, per alcuni, è un Paese dal quale fuggire» conclude il gruppo ‘Una mano per Pisciotta’  

Marte, Anno solare 2014

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019