Sapri, il futuro green inizia con la rivoluzione su due ruote e il Campo lavoro internazionale (FOTO)

La mobilità sostenibile, la Green Economy ed i nuovi stili di vita compatibili col patrimonio naturalistico e storico locale, sono stati al centro del progetto realizzato dalla Pro Loco di Sapri in collaborazione con l’organizzazione del Servizio Civile Internazionale, il Comune di Sapri ed il Gal Casacastra. La “rivoluzione a due ruote”, che si è svolta dal 5 al 10 agosto scorso, oltre a un nutrito programma di eventi artistici, gastronomici e culturali ha ospitato a Sapri il primo campo di lavoro internazionale. 

Per 15 giorni un gruppo di 8 ragazzi provenienti dalla Serbia, Slovacchia, Russia ed Italia ha collaborato con i volontari locali alla realizzazione sia delle attività programmate all’interno della manifestazione, “Rivoluzione a due ruote”, che alla pulizia e manutenzione di luoghi storici e naturalistici. I giovani volontari, tra le varie attività, si sono cimentati nella realizzazione di uno spazio per Il bivacco degli escursionisti in località “orto delle canne” sul monte Ceraso e nella pulizia dell’area archeologica della villa romana a Sapri. Il progetto promosso dalla Pro Loco è di ampio respiro e punta a  creare occasioni d’incontro per dare vita a sinergie e creare un sistema di affiliazione.  Il mondo del volontariato offre nuove prospettive non solo ai giovani, ma all’intera Comunità che li ospita perchè consente di sperimentare nuove vie di crescita. La rivoluzione su due ruote ha rappresentato un esempio su come si può essere innovativi e sostenibili, su come si può puntare ad attrarre nuovi flussi turistici capaci di apprezzare il patrimonio locale senza rischiare di comprometterne il mantenimento.

Il programma del 2014 si è arricchito delle strette collaborazioni con altre associazioni: la Golfotrek, la Pro Loco di Ascea e quella di Cuccaro Vetere, che ha curato l’escursione con gli asini del Palio di Cuccaro sul monte Ceraso e l’UNPLI (Unione delle Pro Loco Italiane). Obiettivo della cooperazione è stato quello di coniugare il mare con la montagna offrendo ai turisti l’opportunità di conoscere gli elementi più caratteristici dell’identità locale. La possibilità di vivere il territorio è offerta dalla Pro Loco durante tutto l’anno con appuntamenti mensili in cui, insieme all’associazione Golfotrek, sono organizzate visite guidate sul monte Ceraso. La botanica della macchia mediterranea e l’archeologia sono affrontate da guide esperte lungo il percorso che da Sapri porta al monte Ceraso ed torna indietro. 

Per informazioni è possibile o contattare la Pro Loco di Sapri al 331 898 1421

©Riproduzione riservata