• Home
  • Turismo
  • La spiaggia Regina d’Italia Cala Bianca di Camerota a rischio per assalto di turisti

La spiaggia Regina d’Italia Cala Bianca di Camerota a rischio per assalto di turisti

di Redazione

Le imbarcazioni si avvicinano oltre modo, le folle di turisti la prendono d’assalto fin dalle prime ore del mattino e c’è persino chi porta via i bei ciottoli bianchi che le danno il nome.
E’ cala bianca, da poco nominata spiaggia dell’anno, nel concorso online di Legambiente che l’ha eletta regina dell’estate 2013, grazie ai tributi espressi dagli internauti. Ma dopo i riconoscimenti, la piccola spiaggia della costa di Camerota ritorna sulle cronache per l’apprensione che in molti esprimono dopo l’assedio di turisti e curiosi. Ne ha scritto anche l’edizione online di Repubblica Napoli, ma le voci si rincorrono nel borgo marino di Camerota.
Tra i pescatori c’è fierezza e orgoglio per il riconoscimento attribuito a quella ‘cala’ ma tutti chiedono rispetto delle regole, rivolgendosi ai proprietari dei natanti che raggiungono la spiaggia: yacht, piccole imbarcazioni e anche gommoni. Per raggiungere la spiaggia, infatti, è necessaria un’imbarcazione, altrimenti Cala Bianca è raggiungibile anche a piedi dopo una lunga ma suggestiva passeggiata lungo il monte di Luna che sovrasta i faraglioni della costa sud di Marina di Camerota. Nei giorni scorsi il Comune di Camerota ha informato che intende proteggere la cala più bella dell’anno garantendo la presenza di vigili urbani sul posto. Continuerà il presidio? Intanto la Guardia costiera ha assicurato massima sorveglianza per il rispetto delle regole, pena multe salatissime.

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019