Cane bagnino salva turista a Palinuro

Nonostante il mare agitato, si è concluso positivamente il weekend di ferragosto sulle spiagge di Palinuro. I presidi di sicurezza messi in campo dal Comune e dalla Capitaneria di Porto hanno permesso di prevenire la maggior parte degli incidenti, evitando addirittura la tragedia quando, nella mattinata di domenica una turista di 40 anni è stata trascinata via dalla corrente assieme al marito. Dopo aver lottato invano per tornare verso riva, la signora è rimasta senza forze in balia della corrente. Avvertita dalla popolazione è intervenuta una delle 4 Unità Cinofile Sics che pattugliavano costantemente il litorale, il giovane Labradror di nome Winnipeg, condotto dal suo istruttore Stefano Giorgi. Uomo e cane hanno unito le loro forze, riuscendo a vincere la forte corrente e a riportare in salvo la donna ed il marito che non riusciva più a sostenerla. Per tutta l’estate le Unità Cinofile della Scuola Italiana Cani Salvataggio hanno operato sul litorale di Palinuro, in base ad un accordo con il Comune di Centola, gli angeli a 4 zampe hanno realizzato numerosi interventi di salvataggio, guadagnandosi la stima e la simpatia di adulti e bambini.

«Ottimo lavoro delle unità cinofili – ha dichiarato il sindaco di Centola Carmelo Stanziola – che in sinergia con la Capitanieria di Porto e la protezione civile comunale hanno assicurato maggiore sicurezza ai bagnanti. L’ amministrazione comunale – ha continuato Stanziola – alla luce dei tragici eventi degli scorsi anni ha ritenuto opportuno puntare tutto su una maggiore sicurezza sulle spiagge. E per il momento – ha concluso il sindaco – i risultati sono eccellenti». Il progetto Estate Sicura, approntato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmelo Stanziola, in coordinamento con la Capitaneria di Porto, prevede anche una attività di prevenzione ed educazione alla sicurezza in mare, messa in atto direttamente in spiaggia, attraverso la diffusione di un opuscolo contenete le norme sulla sicurezza ed i consigli per una corretta fruizione del litorale.

La novità sta nel fatto che sono gli stessi cani da salvataggio a consegnare l’opuscolo, principalmente ai giovani ed alle famiglie, in questo modo, attraverso l’immagine familiare dell’ “amico a 4 zampe”, si riescono a sensibilizzare anche le fasce di popolazione più a rischio. Fino alla fine di agosto, sulla spiaggia delle saline, sarà attiva la postazione comunale di sicurezza integrata, sotto la quale, oltre alle Unità Cinofile Sics, opera il personale della Protezione Civile e della Polizia Municipale, con l’obbiettivo di offrire un punto di riferimento per la sicurezza a 360 gradi ai tanti cittadini e turisti che affollano il litorale.