Un referendum per la denominazione Capaccio – Paestum, approvato il progetto di legge in Regione

Infante viaggi

Via libera ufficiale al cambio di denominazione del comune di Capaccio, in provincia di Salerno, in Comune di Capaccio-Paestum. Il consiglio regionale della Campania, presieduto da Paolo Romano, ha approvato all’unanimità il progetto di legge “Modificazione della denominazione del Comune di Capaccio, in Provincia di Salerno, in Comune di Capaccio-Paestum”. Dopo l’approvazione in Aula bisogna attendere il referendum consultivo che si terrà nel comune di Capaccio con il quale saranno i cittadini a decidere definitivamente se cambiare denominazione in Capaccio – Paestum o meno.  

Il progetto di legge approvato ieri, giovedì, in aula è frutto della unificazione della proposta di legge a iniziativa dei consiglieri Gianfranco Valiante, Donato Pica, Anna Petrone, Angela Cortese, Angelo Marino, Antonio Valiante (Pd) e Gennaro Salvatore (Caldoro Presidente), Luigi Cobellis (Udc), Dario Barbirotti (Centro Democratico, Gennaro Mucciolo (Pse) e Fernando Zara (Fdi) e del disegno di legge della Giunta regionale.

  • Vea ricambi Bellizzi

«Il progetto di legge, condiviso dalle istituzioni locali, intende dare la parola ai cittadini del territorio ai quali spetterà l’ultima parola atravarso il referendum consultivo per il cambio di denominazione», ha spiegato Valiante introducendo il provvedimento all’esame in Aula. 

  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro