Basso Cilento, raffica di furti nelle case: nei guai 5 ladri

Erano diventati l’incubo dei cittadini del Golfo di Policastro mettendo a segno numerosi colpi negli ultimi mesi. I carabinieri della compagnia di Sapri sono riusciti a stanare 4 malviventi, concludendo una serie di attività investigative su tutta la giurisdizione per alcuni furti in appartamento operati tra i mesi di luglio, agosto e settembre 2015 nel basso Cilento. I carabinieri della stazione di San Giovanni a Piro, diretti dal maresciallo Roberto Ricotta, hanno denunciato all’autorità giudiziaria N.A., 54 anni, trovato in possesso nella sua abitazione di materiale risultato di provenienza furtiva. I militari, infatti, hanno accertato che il tutto era stato rubato in 4 abitazioni in località Valle di Natale di San Giovanni a Piro qualche tempo addietro. Il materiale, per un valore complessivo di 8mila euro, è stato restituito dai carabinieri ai legittimi proprietari, mentre l’uomo dovrà rispondere del reato di furto e ricettazione.

Stesso destino per altre tre persone denunciate a piede libero dai militari della stazione di Vibonati. I militari, guidati dal maresciallo Cristiano Franco, sono riusciti a risalire tramite il controllo di alcuni ‘compro oro’ ai tre uomini V.S. del ’82, A.P. del ’95 e P.G. del ’89. Dovranno rispondere di alcuni furti in appartamento a Ispani e Vibonati. I carabinieri sono riusciti a recuperare parte della refurtiva in oro, per un valore complessivo di 5mila euro, anche questa restituita ai legittimi proprietari. Nel corso delle attività di controllo dei soggetti dediti a furti e reati predatori, anche i carabinieri della stazione di Laurito, guidati dal maresciallo Francesco Benevento, hanno denunciato a piede libero A.M. classe 55, per il reato di furto. L’uomo è risultato essere l’autore di un furto di 450 euro commesso ai danni della proprietaria della Tabaccheria in centro a Rofrano.

©Riproduzione riservata