• Home
  • Cronaca
  • Ad Agropoli, tutti in piazza per la giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada.

Ad Agropoli, tutti in piazza per la giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada.

di Rosalia Tancredi

La sede “Cilento” dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (AIFVS), coordinata da Teresa Astone, organizza, domenica 20 novembre, ad Agropoli, una pubblica manifestazione tesa alla sensibilizzazione contro la strage stradale, rivolta in particolar modo ai giovani. La giornata si svolge in occasione della Giornata Mondiale ONU del Ricordo delle Vittime della Strada, ed ha anche il patrocinio dell’amministrazione comunale
La manifestazione avrà inizio alle ore 17.00 con il ritrovo in Piazza della Repubblica, al quale seguiranno gli interventi di Gianfranco Valiante, presidente della Commissione Regionale Anticamorra, Donato Pica, presidente della IV Commissione Speciale Mobbing e Discriminazioni, Francesco Alfieri, sindaco del comune di Agropoli, Michele Apolito, sindaco del comune di Ogliastro Cilento, Francesco Crispino, assessore all’Identità Culturale con delega alla Protezione Civile del Comune di Agropoli. Alle ore 18,30, poi, sarà celebrata la Santa Messa da mons. Don Guglielmo Manna, vicario generale della Diocesi di Vallo della Lucania e don Bruno Lancuba, parroco della chiesa S. Maria delle Grazie.
Con la deliberazione di G.C. n. 282 del 15.09.2011, l’amministrazione comunale di Agropoli, ha fatto richiesta al presidente della Camera Gianfranco Fini ed alla Commissione Giustizia di velocizzare l’iter della proposta di legge C.3274 dell’AIFVS per contrastare la criminalità stradale e così, anche quest’anno, come già accade dal 2007, si provvederà ad illuminare il Castello e la Casa Comunale di Agropoli. La Giornata Mondiale del Ricordo delle Vittime della Strada è caratterizzata, infatti, a livello nazionale come giornata del ricordo e della luce, per tanto il logo dell’AIFVS è un triangolo all’interno del quale vi è, sulle mani, la candela “Accendimi di speranza”.
La luce rappresenta un segnale esplicito, dunque, grazie al quale tutti potranno riflettere sull’importanza della sensibilizzazione relativa al tema “stragi stradali”, che ogni anno provocano 300.000 feriti, oltre 20.000 disabili gravi e più di 5.000 vite stroncate.
Vigilare e porre attenzione continua su tale tema al fine di trasmettere comportamenti corretti e responsabili in chi guida e in chi opera nelle istituzioni, è l’obiettivo dell’AIFVS; seguire l’esempio di Agropoli, è l’invito che l’associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada rivolge a tutte le amministrazioni comunali del Cilento.

 

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019