Il prefetto di Salerno Marchione conclude il suo incarico a Gioi Cilento

Infante viaggi

La visita di ieri presso Gioi Cilento è stata l’ultima ufficiale del prefetto di Salerno Sabatino Marchione. Il prossimo 30 settembre lascerà l’incarico per sopraggiunti limiti di età. Merchionda si è insidiato presso la prefettura di Salerno nell’estatedel 2009. Due anni non facili caratterizzati soprattutto dall’omicidio del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, il 5 settembre del 2010.

Prima di arrivare a Salarno ha ricoperto, tra le altre cose, l’incarico di Direttore Centrale per le Politiche dell’immigrazione al Ministero dell’Interno, e nello svolgimento del suo lavoro ha contribuito nella stesura della legge Bossi-Fini e successivamente all’organizzazione dello Sportello polifunzionale per gli immigrati.

  • Assicurazioni Assitur

“Un paese che mi ricorda il mio luogo natio. E’ il più bel regalo che mi si potesse fare a conclusione del mio incarico istituzionale”. Queste le parole di un emozionato Sabatino Marchione che ha così concluso ufficialmente il suo incarico presso la kermesse culturale ‘Un libro…al mese’ di Gioi. “Il Cilento – ha ribadito il Prefetto, nella chiesa di Sant’Eustachio che ha fatto da location all’evento – non è un unicum ma terre come questa ce ne sono poche. Quest’anno ho avuto l’onore di girarlo molto per via dell’Unità d’Italia e ho potuto constatare che mi sentirò ancora più parte di questo territorio perché ho trovato della gente davvero speciale”.

Assicurazioni Assitur