Pesca illegale a baia Infreschi: pescatore cilentano nei guai

La guardia costiera di Marina di Camerota ha sorpreso un pescatore di Sapri mentre cercava di catturare i pesci con una tecnica non consentita all’interno dell’area marina protetta costa della Masseta e degli Infreschi. Il peschereccio è stato fermato da un gommone in pattugliamento. I marinai, agli ordini del comandante Amleto Tarani, hanno scoperto che chi era al capo dell’imbarcazione, era già noto ai guardiacoste del Cilento per aver infranto altri reati in materia di pesca. La procura del tribunale di Vallo della Lucania contesterà al soggetto il reato di danneggiamento e il reato di pesca nella riserva marina. Intanto il pescatore si è beccato una multa di quattro mila euro e gli sono stati scalati sei punti dalla licenza di pesca. Il tutto perchè pescava a strascico in una zona protetta e vicino alla costa. Il pescatore, alla vista della capitaneria di porto, ha tagliato la rete che è scivolata in fondo al mare. 

©Riproduzione riservata