• Home
  • Cronaca
  • Si taglia le vene, poi si butta dal balcone: grave 28enne di Capaccio

Si taglia le vene, poi si butta dal balcone: grave 28enne di Capaccio

di Marianna Vallone

Cosa possa aver turbato la serenità di un 27enne di Capaccio è ancora al vaglio degli inquirenti. Nella nottata tra mercoledì e giovedì un giovane capaccese avrebbe tentato di suicidarsi gettandosi dal balcone di casa. Un gesto estremo, e di forte disperazione, perché l’uomo, prima di lanciarsi nel vuoto, si sarebbe anche tagliato le vene dei polsi. Erano da poco passate le due del mattino, quando è stato dato l’allarme. In breve, sul posto, è arrivata l’equipe medica dell’humanitas di Santa Venere e l’ambulanza della croce rossa del Psaut di piazza Santini. A quel punto il giovane, trovato riverso davanti casA, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Battipaglia dov’è ricoverato ma non risulta in pericolo di vita.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019