Polemica su Piano di zona S9, Del Medico: «Da Santa Marina ancora bugie e fango per coprire responsabilità»

Infante viaggi

Infuria la polemica sul Piano di zona S9 che vede da settimane il continuo botta e risposta tra l’amministrazione di Santa Marina, il sindaco di Sapri Giuseppe del Medico e il comitato in difesa dei diritti sociali nato subito dopo la notizia del commissariamento dell’ambito sociale s9. Dopo la lettera inviata agli organi di competenza dal presidente del consiglio comunale di Santa Marina Giovanni Fortunato in cui ha chiesto dove siano finiti i soldi dell’ambito territoriale per gli anni dal 2007 al 2013 e in che modo siano stati spesi, arriva la risposta di Del Medico che rimanda al mittente gli interrogativi.

Del Medico «Fortunato – ribatte il primo cittadino saprese – tenta di giustificare il suo grave errore, consumato in danno alle fasce deboli, chiedendo al sindaco del Comune di Sapri conto della sua (di Fortunato/D’agostino) gestione del piano di zona. Chiede a noi di sapere come sono stati spesi i soldi degli anni 2007/2008/2009/2010/2011/2012, lo chiede all’amministrazione di SapriDemocratica che in quegli anni era seduta nei banchi dell’opposizione e denunciava la pessima gestione del politiche sociali da parte del Comune Capofila». «Il signore di Santa Marina, per rendere più convincente la sua rivendicazione, vuole anche il rendiconto delle annualità 2012 e 2013 ma dovrebbe sapere che per il 2012, durante la sua gestione non è stata neanche presentata la programmazione (scad.maggio2012), pertanto la Regione non ha assegnato i fondi, per il 2013 i fondi non sono ancora assegnati grazie alle prese folli posizioni, quindi non spesi. E’ davvero grottesco – continua Del Medico – che l’ingegnere Presidente non ricordi che il fratello, in qualità di Sindaco del Comune di Santa Marina, casualmete ha partecipato al coordinamento istituzionale del 28 marzo 2013 che con deliberazione n. 6 ed ha approvato la rendicontazioni seconda annualità (anno 2011) del I Psr 2010/2012 senza nulla da eccepire». E continua: «E ancora, in un vero delirio, chiede chiarimenti a noi della drammatica vicenda consumata sulla pelle delle famiglie dei lavoratori del centro le rose, che hanno dovuto pagare un prezzo altissimo per aver sfidato il “potere” del governo santamarinese. Infine – conclude il sindaco di Sapri – e solo per smascherare l’ultima falsità di Fortunato, è giusto chiarire che il centro polivalente realizzato nel comune di Sapri è completato, collaudato e funzionante. E’ pronto ad ospitare tutte le attività sociali previste con i fondi della programmazione del piano 2013/2015, approvato da tutti i comuni dell’ambito e bloccato dal Presidente di Santa Marina».

Incontro a Roccagloriosa Intanto, lunedì sera, nella sala consiliare del Comune di Roccagloriosa, si è svolta un’assemblea, indetta dal Comitato cilentano per i diritti sociali, per informare la popolazione sul rischio di commissariamento del Piano di Zona S9. «L’amministrazione comunale di Roccagloriosa – ha fatto sapere il comitato con una nota su Facebook – nelle persone del sindaco Marotta e della consigliera Gerundo hanno mostrato la totale incompetenza rispetto alle tematiche affrontate e la sostanziale non volontà di assumere le naturali responsabilità che gli derivano dal ruolo ricoperto (l’assessore Pierro si è defilato quasi subito). La non autonomia dimostrata dalle dichiarazioni del Sindaco e la sudditanza espressa nei confronti del presidente del Consiglio Comunale di Santa Marina sono il chiaro esempio di come l’azione politica di questi comuni non sia rivolta al benessere della popolazione ma a meri calcoli politici. Il paradosso – continua il comitato – si manifesta tutto quando, se pur a fronte della sottoscrizione dello schema di convenzione prodotto dal tavolo di coordinamento istituzionale, il sindaco Marotta dichiara di preferire il sostenimento delle spese del commissariamento piuttosto che sottoscrivere il ricorso al Tar presentato dallo stesso tavolo di coordinamento istituzionale. Il comitato prende atto di questa posizione di sudditanza assunta dall’amministrazione comunale di Roccagloriosa e rilancia il proprio impegno di informazione e di lotta su tutto il territorio dell’S9».

©Riproduzione riservata

Leggi anche  Protesta in difesa del Piano di zona S9: prossimo incontro lunedì a Roccagloriosa

Piano di zona S9, da Santa Marina la proposta di Fortunato

I Fortunato snobbano il coordinamento istituzionale: «Ravvisati pregressi e gravi fatti di malcostume»

Sapri, «No a commissariamento del Piano di zona S9»: nasce Comitato cilentano per i diritti sociali

Commissariamento Piano di zona S9, Pica: «Frettoloso e superficiale». Del Medico: «Delibera illegittima»

  • Vea ricambi Bellizzi

Guzzo e Del Gaudio: «A Camerota la sede del Piano di zona S9»

Appello del comitato in difesa del Piano di zona s9: «Blocchiamo subito il commissariamento»

Sapri, commissariato Piano di zona S9

Piano di zona S9, Fortunato: «Commissariamento unica via d’uscita»

Del Medico attacca Comune Santa Marina: «Esiste una sola verità: Fortunato vuole imporre le sue regole»

Piano di zona S9, Comune di Santa Marina ha approvato schema di convenzione

Piano di zona S9, Del Medico critica retromarcia Comune Santa Marina. Fortunato: «Mantenuti impegni presi»

Rischio commissariamento al Piano di zona S9, Fortunato: «Figura super partes può fare chiarezza»

«Fumata grigia» al Piano di zona S9: ancora aperta la procedura di commissariamento

  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro