ARRESTO GAMBINO Castellabate: il Circolo Pd sul caso Gambino

Infante viaggi

Continua a far polemica l’arresto del consigliere regionale del Pdl Alberigo Gambino, già noto alle cronache giudiziarie in merito all’utilizzo della carta di credito, a scopi prersonali, del comune di Pagani, di cui era sindaco. La Corte d’Appello l’aveva condannato ad un anno e cinque mesi ma poi la Cassazione ha annullato la sentenza. Ora bisogna attendere il processo presso la Corte di Appello di Napoli. Questa volta l’accusa è ben più pesante: concussione in concorso e associazione a delinquere finalizzata allo scambio elettorale politico-mafioso.

  • Assicurazioni Assitur

In merito a ciò il Circolo Pd di Castellabate ha diramato un comunicato:
La vicenda che ha coinvolto il consigliere regionale del Pdl, Alberigo Gambino, se confermata, assumerebbe una portata di rilevante gravità soprattutto per il nostro comune. Siamo convinti che rimane ferma la presunzione di innocenza, ed il diritto imprescindibile a difendersi in ogni grado di giudizio ma i reati contestati, non possono che lasciarci profonde perplessità. E’ per questo che mai come ora occorre tenere alta la guardia, il principio della legalità come base fondante di ogni comunità, non può assolutamente venir meno, così come siamo sempre più convinti che debbano essere le istituzioni il primo argine contro la criminalità e le infiltrazioni camorristiche. Ed è per questo che il circolo Pd di Castellabate, non può che auspicare da parte degli amministratori del comune di Castellabate, qualora le accuse restassero confermate, le dovute prese di distanza da chi pochi mesi fa, fu, lodevolmente, definito “nostro concittadino”.

Assicurazioni Assitur