• Home
  • Cronaca
  • Arriva la tassa di soggiorno anche a Sapri, ecco le tariffe

Arriva la tassa di soggiorno anche a Sapri, ecco le tariffe

di Marianna Vallone

Approvata in giunta la tassa di soggiorno. Nessuno escluso. Ma saranno esenti dall’imposta i bimbi fino a 10 anni, gli ultrasettantenni, i diversamente abili, le strutture senza partita Iva ed altre specifiche categorie. Scatta l’imposta, quindi, per i turisti di alberghi e campeggi, bed & breakfast e case vacanze e ostelli. A Sapri la tassa di soggiorno sarà in vigore dal primo luglio al 31 agosto.

Dopo San Giovanni a Piro, Camerota, Palinuro e Pisciotta anche la cittadina capofila del golfo di Policastro tassa i suoi turisti. Presto entrerà in vigore anche a Villammare -Vibonati per il secondo anno consecutivo, mentre per Capitello – Ispani si deve attendere un po’. Gli introiti saranno destinati ad attività utili al settore turistico. «L’incasso previsto – fa sapere l’assessore saprese Giulio Cammarosano – si aggira intorno ai diecimila euro e sarà utilizzato non per le classiche manifestazioni di eventi. La tassa soggiorno deve essere vista come un investimento turistico».

Le tariffe I turisti pagheranno un euro per alberghi e campeggi, 75 centesimi per i bed & breakfast e 50 centesimi per quanto riguarda case vacanza e ostelli. La tassa dovrà essere versata soltanto per i primi cinque giorni consecutivi.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019