Comunità Montana ‘Bussento Lambro e Mingardo’: a 370 dipendenti pagate mensilità arretrate

Infante viaggi

Le famiglie dei 370 dipendenti della Comunità Montana ‘Bussento Lambro e Mingardo’, allo stremo dopo aver atteso per oltre 10 mesi i loro salari, possono finalmente tirare un sospiro di sollievo, perché percepiranno in settimana, sette mensilità di emolumenti arretrati. Dichiara soddisfatto il presidente Cristoforo Cobucci, che l’Ente da lui diretto, grazie all’impegno e all’abnegazione della dirigenza e degli addetti alla ragioneria, è stata la prima tra le Comunità Montane campane ad aver correttamente assolto a tutti gli adempimenti richiesti dalla Regione Campania per la rendiconta-zione delle attività, ottenendo così l’erogazione degli oltre 2.068.000 Euro di risorse stanziate per il Piano Forestale 2012, nell’ambito dei fondi FSC 2007/2013.

  • assicurazioni assitur

«Con tali risorse – dichiara Cobucci – è stato, solo oggi, possibile corrispondere buona parte delle mensilità arretrate al personale forestale e a tutti gli altri dipendenti, alleviando così il grave disagio economico e sociale patito dalle famiglie di questi lavoratori nel corso degli ultimi due anni. Sono stati, inoltre, posti in essere dagli uffici della Comunità Montana tutti gli adempimenti preordinati alla programmazione 2013, per cui è imminente anche l’erogazione del 30% delle risorse stanziate dalla Regione sui fondi PAC 2013, con le quali sarà presto possibile saldare tutto l’arretrato». Intanto, gli atti contabili relativi al pagamento delle prime 7 mensilità arretrate, sono stati trasmessi stamane al tesoriere dell’Ente, non appena avuta la notizia dell’invio in tesoreria regionale della distinta n. 480 del 20 agosto 2013 di pagamento dell’ordinativo di accredito delle risorse stanziate.

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro