• Home
  • Politica
  • Il Tar respinge l’ultimo ricorso per salvare il Tribunale di Sala Consilina

Il Tar respinge l’ultimo ricorso per salvare il Tribunale di Sala Consilina

di Biagio Cafaro

Il Tar della Basilicata, fa sapere l’agenzia AdnKronos, ha respinto il ricorso presentato dal comune e dagli avvocati di Sala Consilina che avevano impugnato gli atti con cui si era concretizzato l’accorpamento al Tribunale di Lagonegro, come stabilito dalla riforma della geografia giudiziaria. Il comitato di lotta per l’ufficio giudiziario di Sala Consilina aveva fatto ricorso chiedendo, in fase cautelare, la sospensiva delle note del presidente del Tribunale di Lagonegro e degli atti tecnici del Comune di Lagonegro con cui di fatto si era disposto e poi si era provveduto al trasferimento di fascicoli, registri e arredi da Sala Consilina a Lagonegro.

Il tribunale amministrativo lucano ha respinto l’istanza di sospensiva in quanto il ricorso «non sembra nel merito fondato e, comunque, sotto il profilo cautelare – si legge nell’ordinanza – risultano decisive le circostanze che il trasferimento si è già concretizzato e risulta pienamente operativo, per cui sarebbe improprio addossare alla collettività l’ulteriore spesa per ritrasportare a Sala Consilina i fascicoli e gli arredi che già si trovano a Lagonegro, per poi ritraslocarli a Lagonegro». Il Tar rileva, inoltre, che al momento dell’adozione degli atti impugnati presso l’ufficio di Sala Consilina risultavano in servizio solo 3 magistrati oltre il presidente, che stava per essere trasferito, mentre Lagonegro ha una pianta organica di 19 magistrati e per il mese di febbraio 2014 sono già stati assegnati 8 nuovi magistrati.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019