Terremoto politico a Roccagloriosa: caduta della giunta sul bilancio, comune commissariato

La caduta. Giovedì 20 dicembre la maggioranza del consiglio comunale di Roccagloriosa va sotto in merito all’approvazione del bilancio 2012 e della previsione di bilancio 2013 – 2014 decretando la caduta della giunta.

La votazione dell’emendamento per debiti fuori bilancio. Durante il consiglio comunale al quale erano presenti tutti i componenti si è assistito ad una doppia votazione in merito al bilancio, discussione giunta in seguito ad una proroga di 20 giorni concessa dalla prefettura di Salerno poiché la bozza di bilancio era stata presentata in ritardo. In un primo frangente è stato approvato con 4 voti favorevoli, 2 contrari e l’astensione del consigliere Carmine Carbone un emendamento al bilancio di previsione 2012. L’emendamento si era reso necessario per la copertura finanziaria dei debiti fuori bilancio di circa 165 mila euro. Con l’emendamento si prevedeva, tra le altre cose, anche l’aumento dell’aliquota Imu, particolare che ha scatenato i dissensi di Maria Balbi, Speranza Gerundo e Carmine Carbone. 

La maggioranza va sotto. L’approvazione del bilancio di previsione esercizio finanziario 2012 e pluriennale 2012 – 2014 non ha avuto la stessa sorte dell’emendamento. Durante la discussione l’assessore Speranza Gerundo, che, nonostante la votazione favorevole, aveva già manifestato malumore durante l’approvazione dell’emendamento, rimette il proprio mandato annunciando di votare contro l’approvazione del bilancio. 

Durante la votazione, infatti, il voto della Gerundo ha ribaltato il risultato, 3 voti favorevoli, ovvero quelli del sindaco Giuseppe Baldi e dei consiglieri Nicola Finamore e Giuseppe Carlo Baldi e 3 voti contrari, con di Speranza Gerundo, Attilio Pierro e Carmine Carbone, mentre si è astenuta Maria Balbi. Ciò ha determinato la non approvazione del bilancio del comune di Roccagloriosa con conseguente scioglimento del consiglio.

La nomina del commissario prefettizio. Il giorno 21 dicembre è arrivato inevitabile la sospensione del consiglio comunale di Roccagloriosa da parte del Prefetto di Salerno Gerarda Maria Pantalone, nominando come commissario prefettizio la viceprefetto Giuseppina Supino. 

Il consiglio comunale, eletto la scorsa primavera, non ha fatto in tempo a compiere un anno costringendo il comune di Roccagloriosa a nuove elezioni amministrative nel 2013.