Sapri, volontari puliscono la spiaggia: “Noi ci proviamo a far cambiare le cose”

Oltre 35 sacchi di rifiuti, tra bottiglie, recipienti in plastica, lattine, pannolini e materiale ferroso, sono stati raccolti sull’arenile di Sapri da oltre 30 cittadini volontari nella giornata di sabato.

Il gruppo di cittadini volontari non è alla prima esperienza: a settembre, infatti, ha raccolto diversi sacchi di rifiuti  e migliaia di mozziconi di sigarette lungo il muretto che costeggia la seconda passeggiata, e in un’altra occasione ha segnalato la presenza di rifiuti nei canali che attraversano Sapri.

Nella pagina facebook dell’evento, Maria, una volontaria, scrive: ”Oggi si è formato un bellissimo gruppo ma l’immagine che ho trovato più bella di tutte è quella di una famiglia: padre, madre e due bimbi piccoli tutti con i guanti a pulire la spiaggia cercando di renderlo un gioco per i piccoli…. meraviglioso! I giovani si nutrono di esempi e non solo di parole”.

I luoghi del cuore, come la spiaggia di Sapri, appartengono alla città e ai cittadini e, con iniziative come queste, si vogliono raggiungere molteplici obbiettivi: riportare al suo splendore un angolo di paradiso, essere di esempio a chi abbandona i rifiuti e presentare orgogliosamente ai turisti le bellezze della costa del Cilento.

Articoli correlati:

“Ripuliamo le spiagge di Sapri”, l’iniziativa parte dal web

Sapri, una discarica a cielo aperto in località Brizzi

Ancora danni al lungomare di Sapri. Di chi le responsabilità?

Sapri, volontari ripuliscono il litorale. Raccolti quintali di cemento