Controlli a tappeto a Pasqua nel golfo di Policastro: ‘strage’ di patenti e multe salate

Infante viaggi

Centinaia i controlli per prevenire e reprimere i reati in materia di stupefacenti e alcol, oltre che le infrazioni al codice della strada. Per i carabinieri della compagnia di Sapri, diretti dal capitano Emanuele Tamorri, è stato un week end pasquale di intensa attività su tutto il territorio a sud del Cilento, sulle arterie principali e su quelle secondarie. Nella rete dei controlli sono finiti cinque giovani che avevano alzato un po’ il gomito e che sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza alcolica. Si tratta di ragazzi del posto di età compresa tra i 18 e i 33 anni. Gravi le sanzioni per loro: a tutti è stata sequestrata la patente e sarà restituita dopo un periodo che va da tre mesi a due anni. E se l’autorità giudiziaria confermerà il sequestro finalizzato alla confisca dei veicoli, per chi aveva un tasso alcolemico superiore ad 1,5 gr/l, le auto saranno vendute all’asta.

Ma i controlli alla circolazione stradale hanno riguardato anche chi guidava un veicolo non coperto da assicurazione (quattro persone) e chi si trovava a bordo di due ruote senza indossare il casco (cinque persone). Per i primi multe di quasi 900 euro con sequestro del veicolo ai fini della confisca, per i secondi è prevista una contravvenzione di 80 euro e il fermo amministrativo del mezzo per 60 giorni. Inoltre sono stati segnalati amministrativamente alla locale prefettura 10 giovani per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur