Un museo nel garage di casa: a Casaletto Spartano c’è un tesoro della cultura contadina (FOTO)

5
Infante viaggi

L’amore per gli oggetti di un tempo per Antonio Amato, un pensionato artigiano di 70anni, è qualcosa di più di un semplice passatempo. Come tutti i veri collezionisti, raccoglie ogni singolo pezzo con precisione, lo restaura personalmente e lo conserva nella stanza-museo che si è creato nel garage di casa, a Casaletto Spartano, borgo cilentano noto per l’Oasi dei Capelli di Venere. Ha iniziato la sua raccolta tanti anni fa, piccoli oggetti lasciati dai nonni, da amici o dai genitori. Tutti appartenenti alla cultura contadina. Vasi, chiavi, pentole e padelle, c’è anche un vecchio contatore della luce a gettoni. Insomma davvero un campionario notevole sistemato con gusto e diviso per tipologia di oggetti nella stanza del suo garage nel piccolo centro cilentano. La cosa sorprendente è che Antonio li ha sistemati realizzando una piccola cucina dell’epoca ma non per mostrarla, la tiene per se e in paese in molti neppure sanno dell’esistenza di questo piccolo tesoro. Ma al giornale del Cilento Antonio ha voluto aprire le porte del suo piccolo regno, e per il biglietto d’ingresso è bastato un sorriso. 

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl