Lieto fine per la famiglia senza tetto di Capaccio, assessore Barretta: «Pronta a dare mobili indispensabili»

Infante viaggi

Il loro appello non è rimasto inascoltato e l’anima generosa di una città non è sparita. Dopo mesi di attesa, la famiglia De Luca di Capaccio ha finalmente ricominciato a sperare. La loro richiesta di aiuto, lanciata con dignità e dolore dopo mesi costretti a vivere in una Fiat Cinquecento a causa delle difficili condizioni finanziarie, è stata accolta. A tendere la mano a papà Alessio, mamma Giuseppina e al 18enne Elia, è stato l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Capaccio, Rossana Barretta.

«Nella seconda settimana di settembre hanno effettuato regolare contratto di locazione con una signora per un’abitazione situata a Capaccio capoluogo – fa sapere l’amministrazione – a cui si è pervenuti grazie all’interessamento dell’assessore alle Politiche sociali Rossana Barretta e di un agente immobiliare di Capaccio capoluogo». «Dopo aver preso possesso dell’alloggio – continua l’amministrazione – il nucleo familiare De Luca, ha deciso di trasferirsi momentaneamente in un’altra località in attesa che venisse attaccata la corrente elettrica».

Nel frattempo l’assessore Barretta si è adoperata per recuperare mobili indispensabili perché la casa sia vivibile. Tant’ è che nella giornata di sabato 21 settembre, dopo un colloquio con Alessio De Luca, si è appreso che «l’unico problema concreto di questa famiglia, che ha stipulato un regolare contratto di affitto, è che in quel quartiere spesso alcune auto non rispettano gli spazi previsti per il parcheggio».

  • Vea ricambi Bellizzi

«Prima di tutto – ha risposto in merito l’assessore Barretta – è necessario monitorare con i vigili urbani quel quartiere affinché si possa assicurare alla famiglia De Luca l’accesso con l’auto all’alloggio preso in fitto, ed inoltre nonostante la famiglia percepisca circa 1300 euro mensili a titolo di pensioni, sono pronta a regalare loro alcuni mobili da cucina indispensabili».

©Riproduzione riservata

Leggi anche  Affitto troppo alto, a Capaccio famiglia vive in una cinquecento

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro