Camerota, costruiva un abitazione di 200 m² completamente abusiva fermato dalla guardia di Finanza

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi per il controllo economico del territorio e tutela ambientale disposti dal comando provinciale di Salerno, finanzieri di Marina di Camerota hanno sottoposto a sequestro in località “Castello”, un’unita immobiliare abusiva, sviluppata su due livelli di oltre 200 m² del valore di 300.000,00 euro.
Nel corso dell’attività le fiamme gialle hanno rilevato che la  D.I.A. (Denuncia d’Inizio Attività), con cui si eseguivano i lavori, era scaduta di validità dal punto di vista urbanistico e priva del prescritto parere della soprintendenza per i beni ambientali, rendendo, quindi, tutte le opere poste in essere assolutamente abusive.
Gli abusi edilizi sono stati perpetrati all’interno di area sottoposta a vincolo paesaggistico, nonché a vincolo idrogeologico, ricadente nel parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano.
Il proprietario e committente dei lavori, B.S. originario di Salerno, è stato deferito alla competente autorità giudiziaria e dovrà rispondere di deturpamento e danneggiamento ambientale oltre alle connesse violazioni urbanistiche e paesaggistiche.