Picchia e minaccia di morte la moglie invalida, carabinieri lo arrestano: in casa ha un chilo di droga

I militari della compagnia di Eboli, diretti dal capitano Alessandro Cisternino, hanno arrestato un pregiudicato di Eboli per maltrattamenti in famiglia a detenzione di 1,3 chili di marjiuana. L’arresto è stato operato dai carabinieri della stazione di Eboli, al comando del luogotenente Fabrizio Garrisi, intervenuti nell’abitazione della coppia dopo le segnalazioni di presunti maltrattamenti da parte dell’uomo nei confronti della moglie. 

I carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento che l’uomo ha assunto quando li ha visti arrivare, hanno approfondito i controlli con una perquisizione locale, dalla quale è emerso che nascondeva cinque involucri contenenti marjuana per un peso complessivo di 1,3 chili, 2 bilancini di precisione, la somma di euro 2450 nonché una roncola, un coltello ed un bastone di legno. La donna, invalida civile e con difficoltà a deambulare, ha denunciato ai carabinieri di essere stata sottoposta dal marito a maltrattamenti e minacce di morte alle quali non era riuscita a sottrarsi, prima dell’intervento dei militari, poiché l’abitazione si trova in luogo isolato e molto distante dal centro abitato. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Salerno, mentre la donna affidata ai servizi sociali.

©Riproduzione riservata