Camerota: incidente in via Previteri, l’indignazione di Scarpitta

0
16

L’indignazione sale e la pazienza si esaurisce: domenica mattina si è consumato l’ennesimo incidente che ha interessato una giovane ragazza finita con le ruote del suo motorino fra le buche della strada sbandando paurosamente con il mezzo mentre si stava dirigendo in paese. La rovinosa caduta le ha procurato estese escoriazioni sul capo, braccia e gambe, per cui è stato necessario l’intervento del 118. La ragazza è stata soccorsa immediatamente da Mario Scarpitta, consigliere di opposizione di Camerota che si è trovato sul posto e che, dopo essersi accertato sulle condizioni della giovane, ha allertato l’ambulanza del 118.

“La strada di via Previteri sta diventando sempre più tristemente nota”.  Così comincia il resoconto di Mario Scarpitta, consigliere di opposizione del comune di Camerota e  prosegue: “Sono trascorsi diversi anni dai cedimenti lenti ed inesorabili che la interessano ed in quanto strada principale che attraversa la nuova zona residenziale e commerciale di Marina di Camerota è causa di troppi incidenti. Il disfacimento di alcuni tratti del manto stradale rappresenta un motivo di grande preoccupazione per la cittadinanza che è costretta ormai da troppo tempo a vivere una situazione di forte pericolo. Difatti, i diversi avvallamenti, le varie buche nell’asfalto della strada determina una condizione estremamente grave rispetto all’incolumità dei cittadini stessi che va sempre garantita. Non è più accettabile che il comune di Camerota posticipi ancora nel tempo interventi così importanti e vitali per la comunità marinara, in quanto bisogna sottolineare che gli incidenti  che si susseguono sempre con maggior frequenza riguardano soprattutto giovani centauri, alcuni dei quali si sono feriti in modo grave con esiti addirittura mortali. Se il processo di disgregamento del manto stradale dovesse aggravarsi, correremmo seriamente il rischio di rendere ulteriormente pesante una situazione che ha già dell’incredibile. Molte strade sono ridotte un colabrodo, puntellate di crepe e voragini che mettono in pericolo la sicurezza degli automobilisti, ma soprattutto di chi viaggia su due ruote. Gli effetti della crisi si riflettono sull’asfalto, dove le «toppe» non bastano più a nascondere i pochi investimenti in manutenzione. Ricordo ai lettori del giornaledelcilento.it che non più di 48 ore fa ho scritto delle considerazioni, attraverso Facebook, sul blog di ‘Un’Altra Camerota’, proprio sulle strade da ritenere pericolose del nostro paese”.

“Mi chiedo che fine abbiano fatto tutte le promesse di pronto intervento – continua Scarpitta – fatte sia dagli amministratori provinciali che da quelli locali, i quali hanno assicurato che nel giro di pochissimo tempo avrebbero trovato la soluzione per risistemare i tratti di strada interessati dai cedimenti di asfalto. La responsabilità di quanto succede si deve valutare nei troppi anni passati nell’incuria. Ad oggi, nessuno ha intravisto l’ombra di un qualsivoglia intervento concreto per sanare una situazione indicibile che non può più essere tollerata. La cittadinanza di Camerota è stanca di aspettare le lungaggini dovute all’inconcludenza di fondo di taluni amministratori. Il sindaco, e la sua Giunta dimostrino di essere capaci di tutelare gli interessi dei propri concittadini, attuando una politica amministrativa incisiva e positiva per il paese. Sono altrimenti pronto ad organizzare iniziative di protesta per attirare l’attenzione dei vertici del Comune di Camerota e della Provincia di Salerno, affinché si decidano ad intervenire in maniera risolutiva per sistemare le questioni evidenziate”. 

(FOTO MARTINO L. )

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here