Capaccio, un’officina meccanica abusiva a pochi passi dal museo “Hera Argiva”

Il personale del corpo forestale di Foce Sele, diretto dal comandante Marta Santoro, ha scoperto l’ennesima violazione alla normativa urbanistica in contrada Gromola. Un capannone di un’ampiezza di circa trecento metri quadrati, solo in parte chiuso, abusivo e allestito ad officina meccanica è stato realizzato a pochi passi dal museo “Hera Argiva”.
Nel corso dei controlli è stato accertato che la struttura era stata edificata senza che il titolare avesse richiesto le necessarie autorizzazioni agli enti competenti, in primis il permesso di costruire nel comune di Capaccio, si legge su La Città.
Scattata la denuncia alla procura della Repubblica di Salerno per il titolare del manufatto e per la moglie, proprietaria del fondo per violazione alle normative urbanistiche.
L’area nella quale è stata costruita l’officina è sottoposta a vincolo paesaggistico essendo la zona a poca distanza dal museo “Hera Argiva”.
Continui i controlli della forestale per contrastare il fenomeno dell’abusivismo edilizio, un problematica importante nel comune di Capaccio.

Fonte: La Città
http://lacittadisalerno.gelocal.it/