Morigerati, abbattuta palma in piazza San Rocco: era stata colpita da punteruolo rosso

Infante viaggi

La palma diventata il simbolo di piazza San Rocco a Morigerati è stata abbattuta nella mattinata di mercoledì per motivi di sicurezza dopo essere stata colpita dal punteruolo rosso. L’intervento è stato disposto dall’amministrazione comunale dopo che i tecnici hanno verificato lo stato di pericolosità dell’albero, ormai prossimo al cedimento. Le larve di questo micidiale parassita di origine asiatica si erano annidate all’interno della pianta divorandola e portandola a morte nel giro di pochi mesi. L’insetto killer delle palme ha messo ko quasi tutte quelle del Cilento, specialmente a Camerota. Sul porto del comune marinaro, infatti, ha distrutto quasi tutti gli esemplari che facevano da cornice al lungomare da decine di anni, tra le quali anche quella cresciuta lungo la strada parallela al lungomare Trieste che aveva 109 anni ed era alta ben 18 metri.

Morigerati perde uno dei suoi simboli. Il taglio dello storico albero nato nel cuore di Morigerati è avvenuto questa mattina: «Sarà difficile abituarsi a vedere la piazza così», hanno commentato i residenti. La palma, infatti, era stata piantata da due cittadini, Rosa Torre e Domenico Arenare, il 29 maggio del ’76, qualche anno dopo l’abbattimento della cappella dedicata a San Rocco. Nella piazzetta, infatti, fino a metà degli anni Sessanta c’era un’antica chiesetta, dedicata al santo, che veniva utilizzata per la veglia dei morti. Nel 1965 venne demolita, senza alcun permesso della Curia, con un’ordinanza dell’allora sindaco Vincenzo Davoli. E al suo posto venne piantata una palma che, nel corso degli anni, era diventata uno dei simbolo del piccolo borgo dell’entroterra del golfo di Policastro.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur