Il caso del bagnino-eroe del Cilento finisce da Magalli ai ‘Fatti vostri’

È approdato su Rai 2 il caso del bagnino eroe che ha indignato il Cilento intero. Si tratta della storia di Pierluigi Caroccia che, accompagnato da Riccardo Ruocco suo legale, ha raccontato all’Italia intera quanto la sua surreale vicenda.

È il 27 agosto del 2012 quando Caroccia, in servizio presso uno stabilimento balneare di Paestum. Si getta in mare per soccorrere due ragazzine in difficoltà al largo di uno stabilimento vicino. Nel compiere questa azione di salvataggio Pierluigi accusa un malore e per 5 giorni va in coma. Le bambine per fortuna si sono salvate. Fatta richiesta di risarcimento danni, in quanto ha accusato il malessere nello svolgimento del proprio dovere, il tribunale ha rigettato l’istanza in quanto svolgere operazioni di salvataggio nelle acque di uno stabilimento, di cui Pierluigi non è dipendente, non rientra nei suoi doveri. «Questo fatto che i bagnini possano salvare solo i clienti ha inquietato e sorpreso» esclama Magalli nel presentare il giovane bagnino. «Si tratta di una sentenza emessa senza sentire nessuno dei testimoni che avevamo proposto – a parlare è l’avvocato Riccardo Ruocco in diretta alla trasmissione – una sentenza che ha evidenziato dei principi che non possono essere accettati da un paese civile». «Noi faremo ricorso in appello» aggiunge in conclusione Ruocco.

Ecco il link per rivedere il passaggio della puntata: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-e4634ecb-cb3c-4de5-a8fc-bbd42227b1b8.html#p=