Una frazione di una cittadina del Cilento cambia nome: ecco come fare per votare la nuova denominazione

La frazione Capaccio Scalo fu denominata così per la presenza dello scalo ferroviario. Una denominazione che è tuttora presente sulla segnaletica stradale ma che, considerata l’evoluzione negli anni del nucleo urbano che oggi rappresenta il principale centro di servizi del comune, attualmente appare anacronostica. Inoltre, negli anni scorsi, l’amministrazione comunale precedente aveva adottato la denominazione ‘Capaccio Marittima’. Al fine di sciogliere ogni dubbio sulla denominazione della frazione e di rendere i cittadini partecipi delle scelte che riguardano il loro territorio, considerato che il Consiglio comunale a breve voterà la nuova toponomastica, l’amministrazione comunale in carica, su proposta del consigliere delegato alla riqualificazione urbana di Capaccio Scalo Luciano Farro, ha deciso di proporre, con la collaborazione dell’emittente televisiva locale StileTv, un sondaggio assolutamente informale e consultivo, per scegliere in maniera definitiva e univoca la denominazione da attribuire a Capaccio Scalo. La domanda del sondaggio che i cittadini troveranno sull’homepage, dunque, è diretta: «Frazione Scalo di Capaccio: scegli la denominazione che preferisci».

Ai cittadini, che potranno votare attraverso l’homepage del sito www.stiletv.it, verranno proposte diverse denominazioni: l’attuale Capaccio Scalo, Capaccio Marittima, proposta in passato, Capaccio Nuova, Paestum Nuova e l’opzione “altro” nel caso si preferiscano altre denominazioni. Il sondaggio verrà gestito tramite una piattaforma esterna, specializzata in questo tipo di servizio, implementata sull’homepage del sito di StileTv, che fornirà poi il report dei risultati elaborato, in tempo reale, dalla stessa piattaforma. Si tratta di un sondaggio d’opinione a scopo meramente informativo, basato sugli accessi unici al portale. Il sondaggio è online a partire da ieri, lunedì 22 dicembre, fino alla mezzanotte del 7 gennaio 2015. Ciascun utente potrà votare soltanto una volta, attraverso un computer o attraverso altri dispositivi dotati di connessione a internet.