Basso Cilento: emergenza saut, calvari burocratici e disagi alla Gastroenterologia: Cittadinanzattiva incontra l’Asl Salerno

Infante viaggi

Nuovo incontro all’Asl Salerno per  migliorare i servizi sanitari nel Basso Cilento. L’appuntamento è previsto martedì prossimo. I responsabili dell’assemblea territoriale di Sapri, Mario Fortunato, Vincenzo Lovisi, Salvatore Avagliano e Marisa Coppola, saranno ricevuti dal sub commissario Giuseppe Longo che svolge la funzione di direttore sanitario presso l’azienda sanitaria salernitana. Ad accompagnarli ci sarà, ancora una volta, il coordinatore regionale del tribunale del malato, Antonio Gambacorta, promotore della riunione.  Saranno discusse le questioni sanitarie più volte segnalate agli organi preposti, e, rimaste irrisolte, nonostante i caratteri di urgenza.  Argomenti già portati all’attenzione nell’incontro avuto qualche settimana fa con il commissario straordinario Antonio Postiglione.

Le questioni più importanti: l’emergenza, il Saut di Casaletto Spartano  di notte continua ad operare  con l’ambulanza senza medico, il servizio di Gastroenterologia dell’ospedale Immacolata, che, nonostante la mole di lavoro e la qualità delle prestazioni offerte, continua a funzionare con la presenza del solo medico responsabile del servizio; la disattesa attuazione  del decreto 49 (che prevedeva le unità semplici di Urologia e Oculistica, rispettivamente con 3 e 4 posti letto), e il mancato utilizzo dei  5 milioni di euro previsti dall’ex art. 20 (per adeguare le strutture del Pronto Soccorso, della Radiologia, della Tanatologia e spostare in locali più idonei la Gastroenterologia) continuano a provocare disfunzioni organizzative all’interno della struttura ospedaliera e gravi disagi agli utenti. Ma anche la lungaggine delle liste d’attesa che per un semplice esame ecografico raggiunge i tre mesi, il calvario burocratico a cui è assoggettato il paziente costretto a fruire dei servizi sanitari domiciliari.

  • Vea ricambi Bellizzi

Intanto le comunità di Casaletto Spartano, Battaglia, Tortorella e Morigerati preparano la manifestazione pubblica in programma, a Casaletto Spartano, per il 2 gennaio 2016. Manifestazione che conclude il Tour Civico di Cittadinanzattiva partito qualche mese fa da San Giovanni a Piro, e che ha fatto registrare ben 13 incontri. «Un vero e proprio tour de force  che ci ha dato la possibilità d’incontrare i massimi rappresentanti delle istituzioni cittadine del nostro Comprensorio – afferma Mario Fortunato, coordinatore dell’assemblea territoriale di Sapri-Golfo di Policastro. – A loro abbiamo rappresentato i disagi e le lamentele raccolte dalle Reti di Cittadinanzattiva, causati dalle disfunzioni dei servizi pubblici, soprattutto nella sanità e nei trasporti pubblici. Casaletto Spartano non vuole significare solo il luogo dove si conclude materialmente il giro civico, ma anche il punto di partenza per una nuova e più forte presa di coscienza dei cittadini del nostro territorio, per dire basta alle angherie e rivendicare a testa alta il riconoscimento dei propri sacrosanti diritti».

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur