Vandali devastano cappella nel cimitero di Stella Cilento. Radano: «Gesto insano e inspiegabile»

17
Infante viaggi

Entrano e devastano una cappella nel cimitero di Stella Cilento. Ancora un’azione, incromprensile, di vandali che col favore della notte, tra venerdì e sabato, si introducono nel cimitero penetrando in una cappella antistante la chiesetta del camposanto. Presa di mira, infatti, l’ultima dimora di una donna deceduta alcuni anni fa. Con uno scalpello i vandali ne rimuovono la lastra di copertura in marmo e lo strato di cemento che la sigilla per poi andar via.

Sul posto, allertati dai sorveglianti, sono arrivati i carabinieri della stazione di Sessa Cilento coordinati da Alessandro Starace della compagnia di Vallo della Lucania. Un gesto a detta di molti scellerato e incomprensibile tenendo conto che ne cassa ne tantomeno il feretro sono stato toccati o profanati. «Un episodio strano e inspiegabile – dichiara il primo cittadino Antonio Radano – che colpisce una famiglia perbene e una comunità che è già stata bersaglio di furti all’esterno del cimitero. Già in quell’occasione – continua – avevo ipotizzato l’adozione di telecamere di sorveglianza come deterrente, è un’ipotesi che stiamo valutando e studiando».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata