Chiude la Mistrall di Ogliastro Cilento: quaranta operai senza lavoro

Infante viaggi

Ancora dramma licenziamenti nel Cilento. Questa volta a essere rimasti senza lavoro sono quaranta dipendenti della Mistrall, prima azienda italiana produttrice di siloveicoli nata il 19 febbraio del 1976 dalla mente imprenditoriale dei fratelli Lopardi di Agropoli.

Gli operai pur avendo ricevuto con largo anticipo la comunicazione della chiusura dello stabilimento speravano ancora in una riapertura dei cancelli. La chiusura dell’azienda, adesso, mette a rischio il futuro di quaranta famiglie senza più la certezza di un sostenzamento economico. Famiglie che, per anni, avevano creduto nel ‘miracolo’ Mistrall. Lo stabilimento, infatti, divenne il simbolo del boom economico che il Cilento, territorio naturamente a vocazione agricola, poteva sviluppare lanciandolo in una produzione di livello europeo. L’azienda, infatti, divenne leader nel settore dei siloveicoli a livello europeo con una vendita di circa 400 prodotti all’anno. 

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro