• Home
  • Cronaca
  • Attimi di paura a Capaccio, bimba rischia di soffocare per pallina nel naso

Attimi di paura a Capaccio, bimba rischia di soffocare per pallina nel naso

di Lucia Cariello

Un gioco che poteva trasformarsi in tragedia. E’ accaduto martedì mattina in contrada Licinella di Capaccio, area marittima fra le più affollate della zona. Tutto inizia in assoluta tranquillità: una giornata di vacanza come tanta altre per una famiglia di Enna che arriva nel Cilento per godersi un periodo di relax lontano dal caos cittadino. La loro piccola inizia a giocare spensierata con un piccola biglia. Ad un certo punto decide di dimostrare ai genitori la sua abilità infilandosi il piccolo oggetto nel naso.

Putroppo per effetto della respirazione la pallina si posiziona nella parte alta del naso impedendo alla piccola di respirare. La bambina inizia inizia così a stare male. La madre si accorge dell’incidente e dopo aver certato invano di soccorrere la figlia contatta il 118. Sul posto subito un’ambulanza dell’Hummanitas di Santa Venere. I sanitari resisi conto dell’accaduto corrono subito ai ripari riuscendo, fortunatamente, a estrarre il corpo estraneo dal naso dalla piccola.

©

 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019