• Home
  • Cronaca
  • Ironia e denuncia nel libro del «buon Fabio» di Striscia la notizia (FOTO)

Ironia e denuncia nel libro del «buon Fabio» di Striscia la notizia (FOTO)

di Marianna Vallone

«Ogni mattina saluto la mia bilancia salendovi e lei mi ammicca sempre con lo stesso numero: centoventi! A essere sinceri, ho il sospetto che centoventi grammi sia il suo limite di massima portata, ma questo vorrei continuare a ignorarlo». Fabio De Nunzio, meglio noto come “Il buon Fabio” di Striscia la notizia, ha presentato nel Cilento il suo primo lavoro dal titolo “Sotto il segno della bilancia”, scritto a due mani con Vittorio Graziosi.

La presentazione in Campania è partita proprio da Policastro Bussentino, presso il ristorante Ippocampo sul porto in piazza del Popolo, e continuata, nella serata, a Palinuro. Nel corso dell’incontro, l’inviato di Striscia ha raccontato al pubblico presente aneddoti ed esperienze, dalle cure con il cortisone, che lo hanno portato a prendere peso, fino alla  fortunata ascesa nel mondo dello spettacolo. Ma ha anche denunciato quanto sia difficile per un ‘diversamente magro’ prendere un aereo o un treno, piuttosto che fare una Tac in ospedale o entrare in sala operatoria. «La prima discriminante per chi è in sovrappeso è la società – spiega Fabio De Nunzio – una società fatta a misura di magro, con tutte le difficoltà che le persone obese vivono quotidianamente, il libro nasce per difendere le persone diversamente magre, per denunciare tutte le situazioni che creano disagio e per cercare di risolverle parlandone».

Per l’occasione Giovanni Fortunato, consigliere regionale, a nome del Comune di Santa Marina ha consegnato al ‘buon Fabio’ una targa, come premio di impegno sociale per la sua attività di denuncia nel tg satirico di canale 5 e, come scrittore, perché nel libro pone in primo piano i problemi affrontati dagli “oversize” dal punto di vista psicologico e sociale in una società non pensata, anche dal punto di vista architettonico, a misura dei “diversamente magri”.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019