Capaccio, scoperto relitto da sbarco americano: il mezzo risale alla seconda guerra mondiale

Infante viaggi

Importante ritrovamento al largo dell’oasi dunale di Legambiente in località Torre di Paestum. Un relitto da sbarco americano, infatti, risalente alla seconda guerra mondiale, è riaffiorato inaspettatamente sul fondale. Il relitto bellico pare di grosse dimensioni e probabilmente veniva utilizzato per il trasporto anfibio delle truppe.

Il mezzo è adagiato sul fondale marino pestano a circa 20 metri dalla costa. La scoperta è stata effettuata dai sub delle guardie ecozoofile di Fareambiente che hanno esaminato e filmato l’intera area sottomarina di rinvenimento della struttura poi messa in sicurezza e interdetta alla balneabilità attraverso l’appolicazione di una bandiera rossa sulla spiaggia e due boe nere in mare.

  • assicurazioni assitur

Le guardie ecozoofile, inoltre, hanno già provveduto a notificare l’intera vicenda al Comune di Capaccio, alla guardia costiera di Agropoli e alle altre autorità competenti allegando immagini subacquee a dir poco spettacolari. Sarà, infine, inoltrata una segnalazione anche al direttivo del locale Comitato per le celebrazioni dello sbarco alleato sulla costa di Paestum e al Moa, ovvero il Museum of Operation Avalanche di Eboli per valutare la possibilità di un recupero del mezzo da sbarco sommerso.

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur