• Home
  • Cronaca
  • Omicidio massaggiatrice Polla, respinta richiesta di scarcerazione per l’assassino

Omicidio massaggiatrice Polla, respinta richiesta di scarcerazione per l’assassino

di Vincenzo Di Santo

Duro il giudizio del tribunale del Riesame di Salerno che ha respinto la richiesta di scarcerazione presentata dalla difesa di Dmitry Zastavnetsky, il 27 enne ucraino ritenuto l’autore dell’omicidio di Olena Tonkshkurova. La 50enne di nazionalità ucraina è stata uccisa nel suo appartamento dopo essere stata sgozzata. L’uomo è stato incastrato dalle telecamere di sorveglianza di alcune attività commerciali del centro di Polla. Durante gli interrogatori ha ammesso le proprie responsabilità. In particolare, ha riferito di conoscere la donna e di avere bevuto a casa sua del vino e della birra la sera dell’omicidio. Dopo aver alzato troppo il gomito e dopo aver avuto un rapporto sessuale con la donna, i due hanno litigato per motivi banali e l’uomo ha afferrato un coltello da cucina e l’ha sgozzata. Poi si è lavato, ha appiccato il fuoco all’appartamento, forse per nascondere le tracce, e si è dato alla fuga con una bicicletta. Il giovane ucraino è nel carcere di Sala Consilina dal 29 giungo. E secondo la decisione dei giudici del tribunale dovrà restarci.

©

Leggi anche: Omicidio massaggiatrice di Polla, spunta sagoma dell’arma: ecco i dettagli. Delitto prostituta di Polla, nuovi inquietanti dettagli sull’omicidio 
Delitto prostituta di Polla, in manette colpevole ucraino: riconosciuto grazie alla bicicletta Omicidio massaggiatrice di Polla, fermato giovane ucraino e Giallo a Polla, scoperto cadavere di donna con tagli alla gola    -LE FOTO-

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019