Rischiano di affondare in barca a vela, 5 salvati dalla capitaneria

Rischiano di affondare in cinque, a bordo di una barca a vela , a causa di una falla: salvati dalla capitaneria. Sono le 15 circa quando la sala operativa della guardia costiera di Agropoli viene contattata via radio sulla frequenza di soccorso da un’imbarcazione a vela. «Siamo a un miglio dalla costa, abbiamo rotto le vele di maestra dell’imbarcazione, aiutateci». Istantanea la risposta della capitaneria. Subito esce la motovedetta di soccorso Cp 855, condotta dal maresciallo Mazzella Di Bosco. Una volta raggiunto il mezzo in difficoltà, il personale della guardia costiera ha tratto in salvo i cinque malcapitati, spaventati per il pericolo corso. Poi l’unità è stata recuperata e trainata al porto di Agropoli da parte di un concessionario del porto. Oltre a un inevitabile e comprensibile spavento, nessun ferito. Gli accertamenti della guardia costiera, diretta comandante, il tenente di vascello Rosario Florio, continuano per comprendere quali siano le cause tecniche che hanno causato le rotture delle vele di maestra.Qquasi sicuramente dipendente dal peggioramento rapido delle condizioni meteo in zona.

©Riproduzione riservata